VII Edizione 2016 – Pari o dispari?

boscoCento chilometri per sei giorni di cammino, passando dalla Barbagia di Seulo a quella di Belvì e a quella di Ollolai, i tre paesi nei quali è rimasto vivo il mito di Ospitone, il capo barbaricino che il Papa cercò di coinvolgere per convertire al cristianesimo le comunità del territorio ancora pagane.

Si partirà da Seulo, il paese noto per i suoi monumenti naturali come Su Stampu ‘e su Tùrrunu e la gola del Flumendosa, martedì 6 settembre, per procedere verso nord fino a concludere a Ollolai domenica 11 settembre. Si cena, si dorme e si fa abbondante colazione in piccole strutture ricettive nei paesi attraversati, in agriturismo tra i monti o in baite in legno costruite appositamente per il pernottamento degli escursionisti, con una società di servizi che in questo caso assicurerà l’approvvigionamento idrico e alimentare.

Una sequenza ininterrotta di montagne, valli e creste, gole e altipiani saranno gli scenari della traversata, che si snoda su sterrati, mulattiere e sentieri, antichi di secoli e ancora praticati dai pastori. Ogni tappa prevede attività culturali e di promozione della lettura, in particolare a Belvì, con incontri, libri, autori, reading musicali, performance teatrali e altro.

Si tratta di un itinerario di grande valore naturalistico, con la discesa, il guado e la risalita della gola del Flumendosa, il passaggio sul maestoso monte di Funtana Cungiada, in territorio di Aritzo, senza tralasciare beni storici come i menhir della valle del rio Aratu e il santuario campestre di San Sebastiano, in territorio di Tonara. Alcune tappe aggiungono il fascino dell’alta montagna, come quella che passa per il valico di Tascusì e ancora prima lambisce le pendici del Monte Mugianeddu.

Verso nord il paesaggio sul lago di Gusana, sulle cui rive si pernotterà in un confortevole albergo, aggiungerà un elemento caratteristico, per concludere con le bellezze geologiche dei grandi massicci granitici del territorio di Ollolai e degli spettacolari tafoni.

Ollolai infatti , storica capitale dell’omonima Barbagia, ha inaugurato da poco il Parco di San Basilio, straordinaria cornice granitica a qualche chilometro dal centro abitato, dove storia e natura si fondono in qualcosa di unico. A oltre mille metri è possibile percorrere sentieri incontaminati che offrono paesaggi mozzafiato, visitare gli scavi archeologici che hanno portato al rinvenimento di resti di capanne risalenti al neolitico, e i resti di un antico convento vicino alla chiesa di San Basilio, santo tutt’ora venerato a cui è dedicato il piccolo tempio. Un’area resa completamente accessibile e attrezzata di tutti i servizi necessari, grazie a un grande intervento di riqualificazione.

La presenza delle guide (italiano, inglese, francese) permetterà ai partecipanti di conoscere meglio i territori attraversati e di essere liberi dalle incombenze dell’orientamento e dello studio della logistica, ad esempio per i rifornimenti idrici lungo strada, per la prenotazione dei servizi e per il ritorno in minibus a Seulo, una volta terminato il tour. 

Il Cammino di Ospitone è organizzato dall’associazione culturale Malik, attiva nella promozione dello sviluppo sociale della Barbagia e non solo, in collaborazione con i Comuni di Belvì, Ollolai e Seulo e la società di servizi escursionistici Sardinia Biking.

Link pagina FaceBook: https://www.facebook.com/CAMMINOdiOSPITONE

Mail: info@sardiniabiking.com

Tel. +39 – 349.342.00.05

Organizzazione: associazione culturale Malik e Sardinia Biking

Le Voci del Tempo 2015Cari amici, per il mese di luglio vi segnaliamo una nuova e bella iniziativa dell’Associazione Pubblico-08 con la quale collaboriamo da tempo

DESTINO – CONCERTO LETTERARIO PER FABRIZIO DE ANDRÈ
della Compagnia Le Voci del Tempo

“ (…) I giorni le settimane e gli anni erano diventati la misura di una solitudine accettata come un destino, ma non mai di un abbandono che fosse sinonimo di isolamento, perché anzi aveva trovato modo di conoscere, di apprendere, di meditare e confrontarsi, di raccontare il suo passato alle bocche incantate degli altri, che a loro volta lo tenevano attento con la memoria delle loro vite.”
(da Un destino ridicolo di Fabrizio De Andrè e Alessandro Gennari

Anche in Sardegna Le Voci del Tempo – Mario Congiu e Marco Peroni – porteranno in scena DESTINO, il nuovo spettacolo dedicato a Fabrizio De Andrè che avrà come sfondo i magnifici scenari di Riola Sardo, Sant’Antioco e Carloforte. Le canzoni saranno accostate alla lettura del romanzo scritto a quattro mani proprio da De Andrè con Alessandro Gennari, “Un destino ridicolo“, pubblicato da Einaudi nel 1996 (curiosamente, poco tempo prima della scomparsa di entrambi). Un concerto fatto di canzoni e parole, dunque, intrecciate e unite in un unico viaggio.

IL PROGRAMMA

RIOLA SARDO – GIOVEDÍ 21 LUGLIO
presso la sede estiva della Fondazione Daga – Incrocio SP 292 / SP 10, incrocio per Putzu Idu – Riola Sardo (Or)

Dalle ore 20.00 – cena con grigliata mista
Alle ore 21.45 – concerto con Le Voci del Tempo
Cena + concerto 20,00 €. La prenotazione è obbligatoria
fondazionedaga.wix.com/fondazionedaga#!eventi/c21kz
email fondazionedaga@gmail.com

SANT’ANTIOCO – VENERDÍ 22 LUGLIO
presso il MuMa, Museo del mare e dei maestri d’ascia, Lungomare Colombo, 25

Dalle ore 20.00 – apericena con frittura di mare
Alle 21.45 – concerto con Le Voci del Tempo

Cena + concerto 20,00 €, prenotazione obbligatoria
email info@mumahostel.it
tel. +39 0781 840070

È possibile pernottare nel nuovissimo MuMa Hostel
Offerta: camera doppia o matrimoniale €60/notte con prima colazione, doppia o matrimoniale vista mare €70/notte con prima colazione, tripla €75/ notte con prima colazione, quadrupla €85/ notte con prima colazione

CARLOFORTE – SABATO 23 LUGLIO
Sede Lipu Onlus, Oasi Lipu Carloforte, Cala Fico

Dalle ore 20.00 – cena con grigliata mista

Alle 21.45 – concerto con Le Voci del Tempo,
con la partecipazione speciale del musicista Mario Brai

Cena + concerto 20,00 €, prenotazione obbligatoria
email pubblico-08-cagliari@tiscali.it

Tutte le attività sono organizzate dall’Associazione Pubblico-08,
in collaborazione con
Comune di Riola Sardo, Comune di Sant’Antioco, Fondazione Daga, Museo del mare e dei maestri d’ascia, Associazione Lipu Onlus, Associazione Marenostrum, Associazione Archivio Distratto, Associazione Malik

I POSTI SONO LIMITATI, per questo è OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE
Inviare una mail, specificando il proprio nome e cognome e il numero di telefono per ricevere conferma, agli indirizzi di riferimento sopra indicati

Scarica qui la locandina

Per ulteriori info
www.pubblico-08.it/sardegna/

IMG_7474Gli appuntamenti della VII edizione de I libri aiutano a leggere il mondo – rassegna letteraria itinerante dedicata quest’anno alla valorizzazione delle diversità e alla potenziale risorsa che queste rappresentano per la vita di donne e uomini – arrivano nel Sulcis, inaugurando una serie importante di nuove collaborazioni, per presentare “Corpo e anima. Se vi viene voglia di fare politica”, ultimo libro di Luigi Manconi.
Dall’opposizione ai centri di espulsione per migranti alla battaglia per la verità su Stefano Cucchi e Federico Aldrovandi; dalle questioni di fine vita ai diritti delle minoranze sessuali; dal tema della privazione della libertà a quello del disagio psichico: Luigi Manconi racconta come oggi fare politica possa essere uno dei mestieri più belli del mondo. Una conversazione che parte dalle vicende dei singoli per arrivare ai grandi problemi del nostro tempo.

Venerdì 15 luglio alle 19:00,
in Piazza Pichi a Iglesias,
l’autore dialogherà con don Ettore Cannavera, fondatore della comunità La Collina.
L’incontro è organizzato in collaborazione con il Comune di Iglesias, l’associazione A Buon Diritto, la comunità La Collina, l’associazione Archivio Distratto, l’associazione La Mandragola, il circolo ARCI Iglesias, ARCI Sardegna e la Libreria Edumondo.

Sabato 16 Luglio ore 19:00,
presso il MuMa, Museo del mare e dei maestri d’ascia,
Lungomare Cristoforo Colombo, 25, a Sant’Antioco,
l’autore dialogherà con Celestino Tabasso, presidente dell’associazione ASSO STAMPA sarda.

Con la tappa di Sant’Antioco I libri aiutano a leggere il mondo inaugura la collaborazione con Il MuMa, museo del mare e dei maestri d’ascia, favorendo l’incontro tra la promozione della lettura e la rivalutazione del patrimonio culturale legato alla storia e alla figura dei Maestri d’Ascia, valorizzandone l’eccellenza e conservandone la memoria.

Visualizza la cartolina col programma

Giacomo Sartori, 7 dicembre 2015, Casa Seu, Escolca.

Continua la collaborazione tra l’Associazione culturale Malik e la Libreria Edumondo all’interno della manifestazione “I libri aiutano a leggere il mondo” che, nel 2016, porta il titolo provocatorio di “Pari o Dispari?” per mettere al centro del dibattito il tema delle parità e disparità. A luglio, nuova tappa cittadina per la settima edizione de  libri aiutano a leggere il mondo, con gli autori Giacomo Sartori, Mauro Tetti e il premio Campiello opera prima, Gesuino Némus.

Nel mese di luglio, la manifestazione, giunta nel 2016 alla settima edizione, fa tappa nel quartiere Villanova di Cagliari, e in particolare al Villanova Café Bistrot di Via Sulis, con un ciclo di incontri letterari che vedranno la presenza di alcuni importanti autori.

Si parte il 14 Luglio, ore 20:00, con “Io sono Dio” di Giacomo Sartori che, accompagnato da Bachisio Bachis, presenterà Sono Dio, NN Editore 2016. Un romanzo sospeso tra presente e futuro capace di far sorridere con intelligenza e di far riflettere con ironia sul destino dell’umanità e sulle conseguenze dell’amore.

Il 21 luglio, sempre alle 20, sarà la volta di Mauro Tetti, accompagnato da Fabio Marcello, con il suo “A pietre rovesciate” Tunué Edizioni 2016, vincitore del premio Gramsci per inediti. Si tratta di un romanzo onirico e romantico, ambientato in una Sardegna magica e spietata, in cui tutti i passaggi della mente si riuniscono nello stesso luogo.

Il 26 luglio Gesuino Némus parlerà con Alessandra Menesini de “I bambini sardi non piangono mai” e de “La teologia del cinghiale”, romanzo vincitore del premio Campiello opera prima 2016, pubblicato da Elliot, un’opera pirotecnica, geniale e ricca di suspense che ci avvolge con le voci, i sapori e la magia della terra sarda, raccontando gli ultimi cinquant’anni di un’Italia sospesa fra modernità e tradizione.

Tutte le presentazioni si svolgeranno alle 20:00 e, per chi lo desidera, dalle 21:00 sarà possibile cenare, previa prenotazione direttamente al Villanova Café Bistrò, al costo fisso di euro 20.

Visualizza qui la cartolina con il programma completo.

aion in faro_fronteFårö, una piccolissima isola di fronte alla costa svedese, diventata famosa per aver ospitato la casa e diversi set cinematografici del regista Ingmar Bergman, è il luogo in cui ogni anno si svolge la manifestazione “Bergman Week”. Durante questa settimana, dal 27 giugno al 3 luglio, ogni anno vengono organizzati numerosi eventi fra cinema, reading, musica, poesia e conferenze che hanno come filo conduttore il mondo del grande regista e drammaturgo svedese. All’interno del nutrito programma dell’edizione di quest’anno, che comprende diversi ospiti internazionali fra cui Alexander Sokurov, Pernilla August, Willem Dafoe, Andrej Zvyagintsev, verrà ospitata la versione cinematografica di Aiòn#oo1 del compositore/regista _mar.core (aka Marco Rocca) il 3 luglio alle ore 15.00 presso il BergmanCenter a Fårö_Gotland_Svezia.

Aiòn è uno dei film più sulla visione che abbia mai visto… quindi… come faccio ora a dirlo?… lo dico. buona visione. (Enrico Ghezzi)

In occasione della proiezione di Aiòn#oo1 a Fårö, realizzata grazie alla collaborazione congiunta delle associazioni culturali cagliaritane s2046 e Malik, nell’ambito del progetto ” I libri aiutano a leggere il mondo”, verrà presentata anche la pubblicazione digitale che illustra il progetto e i suoi sviluppi nell’arco di un decennio di ricerca dell’autore _mar.core.

Vedi qui il programma

“Il mondo di Ingmar Bergman e Sven Nykvist attraverso la visione sorprendente e affascinante di un italiano”: è così che il quotidiano svedese Svenska Dagbladet aveva titolato per la performance di Stoccolma. L’opera è il risultato di una ricerca incentrata sulla induzione di un profondo flusso emotivo utilizzando musica, immagini e di particolari suoni denominati Binaural Beat Frequencies. Le immagini di Bergman e Nykvist, suo leggendario direttore della fotografia, sono state riassemblate da _mar.core in un nuovo montaggio che le arricchisce di una ulteriore universalità evocativa. Questa edizione cinematografica di Aion#oo1, raccoglie i migliori risultati audio delle performance dal vivo, mentre le parti video, originariamente contenute in tre proiezioni simultanee, sono state riunite in un unico schermo utilizzando le grandi dimensioni dei film contemporanei.

La performance Aiòn#oo1, prodotta dalla curatrice Stella Sollai, ha toccato tutte le capitali scandinave e diverse europee in occasione di festival cinematografici, musicali, e dedicati alla ricerca sull’arte digitale. Al live di Stoccolma, hanno partecipato le persone vicine al mondo di Bergman-Nykvist, a cui l’opera è dedicata fra cui: Bibi Andersson attrice cult di Bergman e, probabilmente, la più rappresentata nel lavoro di _mar.core; Stig Bjorkman storico e biografo di Bergman; Lia Boysen, nascente star del cinema svedese, Jan Göransson rappresentante della mitica casa di produzione Svensk Filmindustri e dello Swedish Film Institute; Christina Börjlind della Sveirges Television AB Arte; Jan Lumholdt del quotidiano svedese Svenska Dagbladet; Ingrid Dahlberg della Ingmar Bergman Foundation; Marie Nyreröd regista autrice di una serie di documentari sul cinema e sul teatro di Bergman e sul suo auto-isolamento nell’isola di Fårö.

Arricchito dalla presentazione di Enrico Ghezzi, Aiòn#oo1 ha partecipato alla Biennale di Architettura a Venezia, al festival Il Vento del Cinema all’isola di Procida e al Teatro Massimo di Cagliari. In seguito viene programmato su RAI3 nel palinsesto della trasmissione FuoriOrario.

“…si dimentica il luogo e la situazione, ci si abbandona. Si diventa l’immagine stessa. Sono sopratutto grato ad un lavoro come questo di toccare l’intensità. Ci sono molte cose che è come se avessimo sempre visto, in quel momento interviene l’intensità che sospende la complessità. Aiòn restituisce al cinema di Bergman una intensità straordinaria al di là delle forme, che è astilistica e atematica.

Aiòn a BergmanWeek 
Aiòn preview
_marcore website
Aiòn a Fuoriorario 

Paolo Nori Foto di Manela BersottiSabato 18 giugno, alle 20:00, al Babeuf, in via Giardini 147/a, lo scrittore Paolo Nori  presenterà il Repertorio dei matti della città di Cagliari. Il libro, nato da un laboratorio svoltosi lo scorso anno a Cagliari, nell’ambito delle attività del progetto “I libri aiutano a leggere il mondo”, in collaborazione con l’associazione Asibiri, è edito da Marcos y Marcos e curato da Paolo Nori. Saranno presenti tutti gli autori: Vanessa Aroff Podda, Bachisio Bachis, Alberto Bocchetta, Antonio Boggio, Carola Farci, Roberta Mele, Francesca Mulas, Nicola Muscas, Daniele Ortu, Giorgia Pittau, Chiara Saiu, Mauro Tetti e Gianni Zanata. Gli incontri per la stesura del Repertorio dei matti della città di Cagliari si sono tenuti al liceo Euclide e alla libreria Edumondo di Cagliari, tra maggio e luglio del 2015.
L’idea originale era venuta a Roberto Alajmo: raccontare una città attraverso i suoi matti, illustri o sommersi. Lui aveva scritto il Repertorio dei pazzi della città di Palermo, e auspicava che ogni città ne avesse uno, come ha la guida dei monumenti e dei ristoranti. Paolo Nori ha rilanciato, organizzando laboratori di scrittura “senza sentimento” di città in città; i partecipanti censiscono i matti con occhio imparziale, trasformandosi in “cronisti medievali della contemporaneità”.

Domenica 19 giugno, sempre a Cagliari, alle 11:00, al Bar Florio, in via san Domenico 90, Nori presenterà, invece, Spinoza, il suo primo romanzo, recentemente riedito per i tipi di Marcos y Marcos “. Il romanzo racconta di quando Learco Ferrari, il protagonista, ha cominciato a scrivere, di quel che ha scritto quando si è messo a farlo perché diventasse un mestiere, e di quando ha pensato che tra un po’ l’avrebbero visto per strada che avrebbe fatto impressione, dal tanto che era contento. E racconta anche di quando Paolo Nori ha cominciato a lavorare alla sua tesi, e di cosa c’entra, in questo libro, Spinoza, e di quando in Russia c’è stata una rivoluzione, e della relazione che c’è tra le agenzie ippiche e le biblioteche.

Vedi qui il programma

Luigi Manconi, 8 novembre 2015, Biblioteca Provinciale, Cagliari.

«La mia politica muove sempre da un nome, un cognome e un volto, e da una storia individuale per raggiungere, quando possibile, una questione generale».

Martedì 7 giugno alle 18:30, nuovo appuntamento alla Biblioteca provinciale di Cagliari Emilio Lussu, al Parco di Monteclaro, Via Cadello 9/B. Il Senatore Luigi Manconi dialogherà con il Presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru e con la scrittrice Paola Soriga, attorno ai temi del nuovissimo libro Corpo e Anima – Se vi viene voglia di fare politica.
 Dall’opposizione ai centri di espulsione per migranti alla battaglia per la verità su Stefano Cucchi e Federico Aldrovandi; dalle questioni di fine vita ai diritti delle minoranze sessuali; dal tema della privazione della libertà a quello del disagio psichico: Luigi Manconi racconta come oggi fare politica possa essere uno dei mestieri più belli del mondo. Una conversazione che parte dalle vicende dei singoli per arrivare ai grandi problemi del nostro tempo. E, poi, l’adolescenza a Sassari e l’Università cattolica di Milano, la Pirelli, il movimento studentesco e i piccoli e grandi maestri, il garantismo e l’ecologia, Elio Pagliarani e Marco Lombardi Radice, Giovanni Raboni e Adriano Sofri, Alex Langer e Goffredo Fofi, il parlamento e la piazza e le libertà individuali e collettive. Il corpo e l’anima delle cose e delle persone.

Visualizza il programma

«Credo in Dio, ma non più nel Dio della dottrina ufficiale della Chiesa cattolica. Non credo più nel Dio del Credo, il Padre “onnipotente”, colui che in questo libro denomino Deus».

Vito Mancuso
Venerdì 3 giugno
, alle 18:30 presso la Comunità La Collina, Loc. S’Otta, Serdiana, Strada Statale 387 del Gerrei, il teologo Vito Mancuso si confronterà col giornalista Giorgio Pisano e con Don Ettore Cannavera, fondatore della Comunità la Collina di Serdiana, sui temi elaborati nel suo nuovo libro Dio e il suo destino.

L’idea di Dio sembra essere scomparsa dall’orizzonte di noi occidentali, ma non è venuta meno la necessità di riflettere sul divino. Ma quale Dio intendiamo? Come possiamo ancora immaginarlo? E quale destino gli è riservato? Con la consueta chiarezza di pensiero, in questo libro Vito Mancuso conduce il lettore in un viaggio tra le raffigurazioni della divinità che nei secoli hanno accompagnato la nostra storia. E con coraggio ci invita a liberarci dall’immagine tradizionale del Padre onnipotente seduto nell’alto dei cieli.

Alle ore 20:30 cena comunitaria

Vedi il programma 

Si chiude domenica 29 maggio a Seulo la serie di attività inserite nel tour ogliastrino Kentos Contos Kentos Cantos.
Si parte alle ore 11, con una escursione curata dagli operatori del’Ecomuseo di Seulo, nello splendido scenario di Nusaunu dell’Ente Foreste. 
Cristian Mannu

Alle ore 18.30, presso la Piazza Genneria, per la Sez. Leggerissimo – Maria di Isili, un incontro con l’autore Cristian Mannu e con Roberto Belli, per la presentazione del libro (Premio Italo Calvino 2015), un romanzo sul coraggio e la forza di una donna pronta a tutto pur di conquistare la propria autonomia.

Segue alle ore 19.30 per la Rivista de Le Voci del Tempo, Polvere – Parole di John Steinbeck dal romanzo Furore, musiche di Woody Guthrie. Uno spettacolo di e con Marco Peroni e Mario Congiu, della Compagnia Le Voci del Tempo, un progetto e una produzione dell’Associazione Pubblico-08. 

Tutte le attività sono in collaborazione con il Comune, l’Ecomuseo dell’Alto Flumendosa e la Proloco di Seulo

Alberto CapittaArrivati a metà del percorso dei centenari le attività di Malik si spostano a Elini. Si parte la mattina di sabato 28 maggio con un incontro con i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Grazia Deledda. Dalle 9.00, per la Sez. Laboratorio Europa, presentazione del progetto Heroes 20.20.20, promosso dalla Fondazione Sardegna Film Commission, da Sardegna Ricerche e dall’Assessorato all’Industria della Regione Sardegna – Servizio Energia, per informare i cittadini sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico, attive e disponibili in Sardegna, a cura di Francesca Ebau e proiezione dei film e web series sulle tematiche della bioarchitettura. Segue Piccoli orti di lana, un laboratorio dimostrativo di lettura, creatività e sensibilizzazione all’utilizzo di materiali naturali, in particolare della lana di pecora sarda, a cura di Rosangela Sedda.

Nel pomeriggio, alle ore 17.00, presso il centro di aggregazione sociale, ci sarà un Workshop rivolto ai ragazzi sul programma europeo Erasmus Plus e presentazione del progetto Sportello in spalla per la divulgazione delle opportunità di scambio e mobilità per i giovani in ambito europeo, a cura di Valeria Sanna, in collaborazione con Eurodesk Italy e Eurobridge.

Segue, alle ore 18.30, presso il cortile antistante la Biblioteca di Elini, Via Pompei, per la Sez. Leggerissimo – Alberi erranti e naufraghi, incontro con l’autore Alberto Capitta e presentazione del libro vincitore del Premio Brancati” 2013. In un’innominata ma riconoscibile Sardegna settentrionale i destini di tre famiglie si intrecciano scontrandosi e incontrandosi, perdendosi e ritrovandosi ancora. Modera l’incontro Roberto Belli.
Alle ore 21.00 – la Rivista de Le Voci del Tempo – Destino – parole e canzoni di Fabrizio De Andrè. Letture dal romanzo “Un destino ridicolo” (Einaudi 1996) che il cantautore scrisse con Alessandro Gennari, a pochi anni dalla propria scomparsa, quasi un’autobiografia nascosta. Le pagine più belle vengono intonate alle canzoni, un repertorio meno conosciuto e uno invece popolare si accordano in un gioco musicale sempre nuovo. Uno spettacolo di e con Marco Peroni e Mario Congiu, della Compagnia Le Voci del Tempo, un progetto e una produzione dell’Associazione Pubblico-08.

Scarica qui il programma.

domenica 29 maggio

“Giornata della sostenibilità” nell’ambito del progetto “Costruiamo sostenibile” curato dal Ceas di Elini
ore 10:30 Caccia al tesoro ecologica per i bambini

ore 11:30 presso la sala polifunzionale della scuola primaria

Presentazione dei risultati di progetto Costruiamo sostenibile, testimonianze di esperti e premiazione dei vincitori del concorso Progettiamo un edificio sostenibile

ore 13:30 – Pranzo organizzato e offerto dalla Pro Loco di Elini

ore 15:30 Visita agli spazi espositivi con le aziende che operano nella bioedilizia, al forno tradizionale nella Casa Museo di Elini e laboratori didattici di manipolazione della terra cruda per i bambini;

segue Concerto musicale della Scuola Civica di Musica di Lanusei

In collaborazione con il Comune e la Biblioteca di Elini, il Sistema Bibliotecario Nord Ogliastra, il CEAS di Elini