I ragazzi di Seulo al Salone Internazionale del libro di Torino – 11 e 12 maggio

bimbi seuloIl 5 maggio è stata presentata a Torino la 13° edizione del Salone Off, il Salone diffuso che esce dai padiglioni del Lingotto e porta i suoi «visionari» in tutta Torino e nei Comuni dell’area metropolitana, realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Città di Torino, delle 10 Circoscrizioni e della Città Metropolitana di Torino. Oltre 350 appuntamenti in 170 luoghi differenti: scuole, biblioteche, librerie, case di quartiere, centri di protagonismo giovanile, teatri, atelier, ospedali, negozi, mercati, strade, piazze e giardini.

È in questo contesto che mercoledì 11 e giovedì 12 maggio, l’Associazione Malik, il Comune di Seulo e Kinthales l’associazione dei Sardi in Torino, con il Patrocinio del Comune di Torino e della Circoscrizione n. 6, accompagneranno i ragazzi della pluriclasse della Scuola Primaria di Seulo a Torino, dove conosceranno i ragazzi della Scuola Pestalozzi, per uno scambio culturale, e parteciperanno alle attività del Salone Internazionale del Libro. L’attività è infatti inserita nel Catalogo  Ufficiale del Salone Internazionale del Libro di Torino   – Salone OFF e nel progetto didattico S’iscol@Seulo. Nato a dicembre 2015 dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale di Seulo, il corpo docente della sua scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado e l’Associazione Malik. L’intera azione didattico-formativa è in linea con il progetto finanziato dalla Regione Sardegna “Iscola@”, nato per combattere la dispersione scolastica e migliorare l’apprendimento, le competenze trasversali e l’inclusione scolastica degli studenti. S’iscola@Seulo parte da un’idea di rinnovamento della scuola locale che pone al centro i soggetti dell’istruzione: alunni, docenti, operatori didattici esterni e volontariato locale. Ai primi saranno rivolte le azioni, che mirano al recupero e all’aumento delle competenze, a ridurre la dispersione, a garantire l’inclusione scolastica in tutte le sue sfaccettature, a introdurre in maniera massiccia gli strumenti dell’innovazione tecnologica, dagli hardware alle Lim, dai contenuti digitali agli strumenti del coding. Il progetto intende introdurre e potenziare, all’interno della scuola, laboratori e workshop extra-curriculari. L’attività si chiama “I libri aiutano a leggere il mondo” e consiste in un percorso laboratoriale, (in collaborazione con il progetto di promozione della lettura omonimo), svoltosi durante l’anno in corso, che porterà la pluriclasse di Seulo (bambini dai 7 ai 10 anni) a partecipare, l’11 e il 12 maggio, al Salone Internazionale del Libro di Torino. La preparazione consiste in letture e laboratori di lettura curati dagli insegnanti e dagli operatori dell’associazione Malik (Gisella Vacca e Rosangela Sedda).

Dopo essersi conosciuti nel corso dell’anno via Skype, mercoledì 11 maggio, i ragazzi della pluriclasse di Seulo incontreranno di persona i ragazzi della scuola Pestalozzi di Torino. Appuntamento alle ore 10.00, visita alla scuola, merenda condivisa e nel pomeriggio, laboratorio di letture con i libri realizzati dai ragazzi di Seulo con utilizzo di lana di pecora sarda.

Giovedì 12 maggio faranno insieme la visita al Salone del Internazionale del Libro. Alle ore 10.30 parteciperanno al laboratorio della curiosità Scribacchando e robottando, a cura dell’ Istituto Italiano Tecnologia e Xkè? Un laboratorio per avvicinare i più piccoli ai rudimenti della meccanica, della meccatronica, dell’automazione, attraverso la creatività e la fantasia.
Nel pomeriggio, alle ore 14.15, i bambini parteciperanno al laboratorio Garrincha, l’angelo dalle gambe storte, incontro con l’autore Antonio Ferrara, 
a cura di Uovonero. L’incredibile vita di Garrincha, che aveva le gambe storte ma riuscì lo stesso a diventare uno dei più grandi giocatori della storia del calcio.

Vedi qui il programma ufficiale del Salone Off e la cartolina delle due giornate 11 e 12 maggio.